Numero record di passeggeri sulla rete urbana

30.08.2011

AutoPostale continua a crescere in Francia. Dopo avere vinto una gara d’appalto per le linee Express nel dipartimento dell’Isère lo scorso giugno, CarPostal France ottiene un altro importante successo a Villefranche-sur-Saône, a nord di Lione. Un anno dopo il lancio della rete urbana, il bilancio è molto positivo: si registra un aumento di affluenza di oltre il 30% e un aumento del fatturato del 15% rispetto al 2010. AutoPostale conferma così la propria concorrenzialità come pure la propria strategia di crescita sul territorio francese.

Nel giro di un anno, AutoPostale ha visto aumentare la domanda del 30% nell’agglomerazione di Villefranche-sur-Saône. Durante lo stesso periodo, il fatturato è aumentato del 15%. Nel gennaio 2010, i comuni dell’agglomerazione, in francese Communauté d’Agglomération de Villefranche-sur-Saône (CAVIL), avevano affidato ad AutoPostale l’esercizio della propria rete urbana di trasporti  – cinque linee urbane, quattro linee di scuolabus e un sistema di bus su chiamata – per la durata di sei anni.

Si prevede che nel 2011 verranno percorsi circa 1100000 km, con circa 4855 trasportati ogni giorno grazie all’impegno quotidiano di 71 conducenti su 31 autobus. Il fatturato annuale previsto è di oltre 4,7 milioni di euro.

Una rete di successo che si rifà al modello elvetico

I cinque comuni della CAVIL (comunità dell’agglomerazione di Villefranche-sur-Saône) sono ubicati nel dipartimento del Rodano e contano complessivamente circa 54 000 abitanti. Su richiesta delle autorità competenti, il 23 agosto 2011 AutoPostale ha completamente ristrutturato questa rete basandosi sui principi di intermodalità e cadenza oraria che sono il vanto dei trasporti pubblici elvetici. Le coincidenze sistematiche con i treni a destinazione di o in provenienza da Lione e Digione sono garantite.

AutoPostale opera dal 2004 sul mercato francese, dove gestisce sei reti urbane e cinque rappresentanze per reti extraurbane. Circa 475 collaboratori con 270 veicoli generano un fatturato annuo di quasi 40 milioni d’euro. Da settembre, una nuova linea express nel dipartimento dell’Isère, con 28 collaboratori e 21 veicoli supplementari, amplia l’offerta in Francia. Questa evoluzione positiva è il risultato della qualità delle offerte di AutoPostale, delle buone referenze delle reti che già gestisce in territorio francese come pure dell’affidabilità che la contraddistingue ogni giorno in Svizzera.