Inaugurazione ufficiale del Centro lettere Eclépens

20.10.2008

Oggi la Posta Svizzera ha inaugurato il Centro lettere Eclépens. Dopo il Centro lettere Zurigo-Mülligen, Eclépens è il secondo dei tre centri lettere dove si svolgerà la nuova lavorazione delle lettere della Posta. Eclépens verrà affiancato dal centro logistico per la lavorazione delle lettere di Ginevra, che si occupa della spartizione particolareggiata regionale nel Canton Ginevra, e dal centro di videocodifica e gestione degli invii di ritorno di Sion. Dopo varie fasi introduttive che si sono susseguite dalla metà di luglio alla metà di ottobre, ora il Centro lettere Eclépens funziona a pieno regime.

Con l’inaugurazione del Centro lettere Eclépens, la Posta festeggia un’importante fase dell’attuazione del progetto REMA (Reengineering Mail Processing). Jean-Claude Mermoud, direttore dell’economia pubblica del Canton Vaud e Ulrich Gygi, direttore generale della Posta Svizzera, hanno ufficialmente inaugurato il nuovo centro lettere alla presenza di altre personalità del mondo politico ed economico.

La nuova lavorazione delle lettere nella Svizzera romanda

Con l’apertura prima del Centro lettere Zurigo-Mülligen per la Svizzera orientale e ora del Centro lettere Eclépens, sono state trasferite due delle tre grandi regioni per la lavorazione delle lettere. Il Centro lettere Eclépens, in cui ogni giorno vengono spartiti mediamente 2,8 milioni di invii da e per la Svizzera romanda, è entrato gradualmente in funzione nel periodo compreso tra il 13 luglio e la metà di ottobre. L’attività del centro lettere, altamente automatizzato, viene affiancata dal centro logistico per la lavorazione delle lettere di Ginevra che si occupa della spartizione particolareggiata regionale per il Canton Ginevra. Il centro logistico di videocodifica e gestione degli invii di ritorno di Sion elabora gli invii di ritorno provenienti dalla Svizzera romanda e riceve, tramite teletrasmissione dei dati, le immagini degli invii che non sono stati letti dalle macchine a Eclépens. Nella fase di videocodifica viene individuato il corretto codice postale di avviamento e trasmesso ad Eclépens, dove l’invio potrà quindi essere normalmente rielaborato dalle macchine spartitrici.

Perfetta messa in funzione nella regione Ovest

La Posta è soddisfatta dell’entrata in funzione della nuova lavorazione delle lettere nella Svizzera romanda. I nuovi processi e la complessa tecnologia, inclusi gli adeguamenti delle fasi precedenti e successive dei processi logistici, sono stati introdotti senza grossi problemi. In questa occasione la Posta ha potuto beneficiare dell’esperienza acquisita con l’entrata in funzione del Centro lettere Zurigo-Mülligen, pienamente operativo da marzo 2008. Dopo la sua apertura riuscita, il Centro lettere Eclépens si trova ora nella delicata fase del consolidamento che servirà a stabilizzare ed eventualmente migliorare il livello di produzione e di qualità raggiunto.

La prossima tappa nell’ambito del progetto REMA sarà l’apertura del Centro lettere Härkingen. Secondo le previsioni, il terzo e ultimo centro lettere dovrebbe entrare in funzione in quattro fasi, dall’inizio di novembre fino alla primavera 2009. Al Centro lettere Härkingen faranno riferimento i centri logistici per la lavorazione delle lettere di Kriens, Cadenazzo, Basilea e Ostermundigen. I centri di Kriens e Cadenazzo, dopo le previste tappe preliminari, sono già operativi.

Da diciotto a tre centri lettere più otto centri logistici

Con il progetto REMA la Posta Svizzera concentra la lavorazione delle lettere, precedentemente distribuita in 18 centri lettere in tutto il Paese, in tre centri principali: Zurigo-Mülligen, Eclépens e Härkingen. Inoltre i sei centri logistici per la lavorazione delle lettere si occuperanno della spartizione particolareggiata a livello regionale. E grazie ai nuovi centri logistici per la videocodifica e la gestione degli invii di ritorno di Coira e Sion, la Posta è in grado di offrire posti di lavoro nella lavorazione delle lettere anche nelle regioni periferiche.