Accordo sulle trattative salariali

15.11.2002

Le trattative salariali fra la Posta Svizzera e le parti sociali sono concluse, almeno per quanto attiene alle delegazioni che le hanno condotte; le delegazioni si sono accordate su un aumento salariale generale dell'1,2 percento e individuale dello 0,5 percento. La decisione concernente i salari 2003 è una misura generale che influirà nell'ordine dell'1,7% su una gran parte dei collaboratori con salario mediobasso. La decisione relativa ai salari deve ancora essere approvato dalle istanze decisionali della Posta e dei sindacati.

Le delegazioni della Posta Svizzera e dei sindacati Comunicazione e transfair sono giunte ad un accordo al termine di una nuova tornata di negoziati e sottopongono alle istanze decisionali il seguente risultato:

  • aumento salariale generale dell'1,2 percento, aumento salariale individuale dello 0,5 percento;
  • La decisione concernente i salari 2003 è una misura generale che influirà nell'ordine dell'1,7% su una gran parte dei collaboratori con salario mediobasso.
  • aumento dell'assegno di custodia e dei salari degli ausiliari dell'1 percento;
  • questo comprende anche la compensazione del rincaro;
  • il salario minimo dei 18enni senza formazione professionale sarà pari a 40'000 franchi, quello dei 20enni a 42'000 franchi.

A questo punto la decisione concernente i salari va approvata dal Consiglio di amministrazione per la Posta, dalla conferenza di settore per il sindacato Comunicazione e per transfair dalla conferenza dei presidenti. La metà dei collaboratori beneficerà, inoltre, delle indennità per esperienza utile previste nel CCL.